Mimmo Pandolfo: la "sete" del Cilento non si placa con l'Acquedotto del Faraone.

Il 18 agosto è stato riportato su questo blog il post del Senatore Castiello M5S in merito alla petizione lanciata dal Sindaco del comune di Pollica sulla richiesta alla regione Campania affinché finanzi la ristrutturazione della condotta idrica della fonte del Faraone, chi non ha ancora letto il post può farlo da qui.
Il post ha provocato la reazione di Mimmo Pandolfo il quale conosciamo tutti come guida esperta dei nostri monti ma sopratutto come socio fondatore e attuale Presidente  Gruppo Escursionismo Trekking Cult Natura Rofrano che dal 1998 opera sul nostro territorio. Di seguito si riporta la risposta di Mimmo:

Quest'opera sciagurata ha desertificato dal punto di vista delle cenosi l'asta fluviale di questo meraviglioso corso d'acqua! Sarebbe ora che si mettesse mano ad un progetto di approvvigionamento idrico che alleggerisca fino ad azzerare il prelievo operato improvvidamente in termini ambientali e parzialmente in maniera proditoria - vista la domanda a suo tempo presentata dal CONSAC per essere autorizzato in sanatoria ad un prelievo maggiore di quello assentito all'epoca della costruzione del famigerato acquedotto in parola!.
Il sacco delle sorgenti del Faraone ubicate alla Località Fistole nel Comune di Rofrano è una delle emergenze ambientali su cui dovrebbe esprimere impegno nel cercare una soluzione civile la classe politico-amministrativa di questo territorio sciagurato: senatori, deputati, amministratori, non firmate petizioni populistiche ma operate per trovare soluzioni adeguate! Ritengo che chi ha proposto e chi firma questa petizione ha scelto di essere cieco di fronte a questo delitto ambientale, verso il quale anche il PNCVDA ha steso un velo di silenzio. Ma il problema resta, eccome! In ultimo: leggendo la petizione si fa riferimento all'acqua depurata dagli invasi artificiali. Carissimi, in tutto il mondo l'acqua nelle grandi città è invasata, depurata ed avviata ai rubinetti. Per cui non credo che questo sia da considerare una discriminante impossibile da accettare! Infine: vorrei ricordare che la stessa Costituzione prevede all'Art. 9 quanto segue:
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. E questo non mi sembra poco???

fonte fb: Sei di Rofrano se....





Le immagini di Mimmo Pandolfo sono state ottenute dal profilo pubblico di Facebook e dal sito web G.E.T. Cult Natura Rofrano

mimmo pandolfo, condotta del faraone