Attacco incendiario al bar di Nicola Lettieri

Il nostro compaesano Nicola Lettieri, gestore dell'Antico bar del corso in via Roma a Rofrano, in questi giorni è stato vittima di più attacchi incendiari presumibilmente a scopo intimidatorio o estorsivo. Nicola gestisce un altro bar in via Villa d'Agri nel comune di Sanza e già nei giorni precedenti all'ultimo atto che ha portato quest'ultima attività commerciale ai clamori della cronaca della provincia, un ombrellone posto all'ingresso del bar era andato bruciato e per il quale in un primo momento si era pensato a un semplice incidente dovuto magari da una cicca di sigaretta lasciata inconsapevolmente accesa.
Tiziana (coniuge Nicola) dalla visione delle telecamere di sicurezza ha però constatato che non si trattava di una cicca di sigaretta ma di un atto meditato. A seguito del primo incendio l'individuo, probabilmente non avrà ritenuto sufficiente quanto già fatto e per infliggere un ulteriore danno al nostro compaesano, ha fatto deflagrare nella notte del 18 agosto u.s. una bomba incendiaria di fattura artigianale tipo Molotov (dichiarazioni di Nicola a Tele Rofrano).
Dalla rete televisiva locale Tele Cervati : "...in paese qualcuno attribuisce questi gesti al solito aspirante camorrista locale che invece di cercarsi un lavoro vorrebbe vivere sul lavoro degli altri attraverso misere tangenti..."
Fortunatamente grazie all'intervento di alcuni residenti, le fiamme sono state domate tempestivamente evitando ben più grossi danni all'attività commerciale e agli edifici circostanti. Indagano i Carabinieri della locale stazione di Sanza. Segue il servizio Tg della rete televisiva locale 105Tv.



I danni riportati alla saracinesca del Wine Bar Nazionale - foto http://vocedistrada.it