Piano della Croce: come volare tra le maestose querce

Sabato 7 luglio 2018, mi sveglio prestissimo mentre Apollo ancora dorme, io invece ho ancora da finire un lavoro presso un terreno coltivato a castagni dove la mia famiglia da oltre un secolo vi spende energie per il delizioso seme delle castagne. Non è un modo per annoiarvi ma un metodo per farvi conoscere l'entroterra del Cilento che è poco raccontato. Ora vado all'argomento in titolo, seguitemi vi porto al Piano della Croce ai piedi del Monte Centaurino.
Ora 9:00 spengo il decespugliatore e raccolgo forche e ferri da lavoro, prendo lo smartphone per contattare Antonio compagno di avventura al Parco Piano della Croce ma, non mi da il tempo di trovare il suo numero in rubrica che mi anticipa nella telefonata.
È evidente che siamo entrambi carichi di adrenalina, come da accordi del giorno prima arriviamo puntualissimi presso il luogo d’incontro prestabilito, per altre occasioni non era andata proprio così. ndr
Con la vecchia Panda 850 fire di mio papà ci dirigiamo verso il Parco Avventura Piano della Croce, vedi qui la posizione, parcheggio presso un’aiuola e per poco non rovino la menta piperita che vi è cresciuta spontanea e la quale risulta molto utile per preparare bevande rinfrescanti, Barabba non ritarda di segnalarmi le previste piazzole per la sosta.
Siamo i primi clienti ad arrivare sul posto e di conseguenza abbiamo a disposizione tutti gli istruttori Barabba (al secolo Giovanni Domine), Giacomo Pandolfo, Giovanni Cavallo, Renato Palumbo e Simone Viterale tutti insieme sono la cooperativa Ruffium la quale ha in gestione il parco. Per prenotazioni 349 246 1088.
Compilata la documentazione di rito prevista, indossata l’imbracatura e il caschetto protettivo, Barabba ci indica la strada per raggiungere il luogo dove viene svolto l’addestramento all’utilizzo del percorso avventura sugli alberi.
Barabba ci spiega tutto molto chiaramente, è scrupoloso nei dettagli e attento a verificare se abbiamo compreso le regole di sicurezza da ricordare durante il percorso avventura.
Antonio, già veterano della salita al monte La Raia del Pedale del 2016, si predispone per salire sul primo circuito.
Una scala a corda con pioli ci porta ad alcuni metri dal suolo, non mi risulta difficile adattarmi alla struttura. La sensazione di robusta e ottima fattura mi allontana gran parte del timore di pericolo ma non perciò sono rilassato, ora devo svolgere gli esercizi, concentrazione e nervi saldi sono essenziali come i guanti che mi sono portato da casa e che consiglio a tutti.
Nel momento che scrivo presso il parco avventura non è possibile acquistare guanti tattici o da lavoro.
I circuiti disponibili sono 3 è sono: Green way, Realx in nature, Full adventure. Non è superfluo dire che tutto il percorso è una gran figata, molto divertente, fa pariare (è un momento di spensieratezza) ma fa anche sudare.
Vorrei raccontarvi ostacolo per ostacolo quali sono le sensazioni, le tecniche di attraversamento, i momenti necessari per recuperare fiato ed energia ma sarei cattivo e il rischio è quello di rovinarvi il gusto di trascorrere una giornata al Parco Avventura Piano della Croce a Rofrano (Sa).
Presso il parco vi è un area attrezzata per il barbecue, diversamente in paese vi sono diversi ristoranti i quali potranno far recuperare le energie spese al parco.
In ordine segnalo i ristoranti: il Centauro 18 km, la nuova Braceria da Ciclone via C. Ronsini 4 km, il caratteristico Da Cono in via Iettafora c/da San Menale 8 km, il centralissimo Marylin via Roma 5 km e il panoramico La Rosetta lungo la Sp18 al civico 86. Inoltre durante le ore serali sono aperti: pizzeria da Gino via Roma, rosticceria pizzeria da Paola via Roma, rosticceria pizzeria Regina corso Prof. Tosone. Per altre informazioni turistiche gli istruttori del parco saranno lieti di rispondere alle vostre domande.
Approposito, vi starete chiedendo come si fa a volare tra le maestose querce....
Qui di seguito un breve racconto fotografico della mia esperienza al parco avventura.
Chi scrive è quello con la pancetta e la polo a strisce, c'è l'ho fatta io c'è la potete fare anche voi !












Pasqualino De Marco


pariare, campania, parco avventura, piano della croce, Salerno, rofrano

  • Ultimo aggiornamento il .

La natura non è un posto da visitare è casa nostra !

Conto alla rovescia per i primi 10 anni di Tele Rofrano

Giorni
:
Ore
:
Minutu
:
Secondi
Nello Stato Italiano non sussiste alcun obbligo di registrazione per i blog amatoriali in quanto questi sono un espressione delle libertà riconosciute dalla Carta Costituzionale art.4 c.2 e art. 21 c.1., Cass. sent. n. 31022/2015, Tar Lazio, sent. n. 9841/17 . Per alcuni strumenti di questo blog non sono applicativi filtri preventivi leggi informativa Le opere elaborate dagli autori di Tele Rofrano sono distribuite con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Per ogni richiesta di elaborazione di contenuti di terze parti è necessario contattare i rispettivi autori. Eventuali richieste di rettifica o eliminazione di contenuti anche per errore e/o distrazione inseriti nel blog è possibile scrivere ai contatti di posta elettronica sotto indicati. L'utente che utilizza le informazioni contenute nel blog è invitato a verificarne l'esattezza o al confronto con altre fonti. Per eventuali segnalazioni e comunicazioni importanti scrivere all'indirizzo di posta elettronica certifica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , posta elettronica ordinaria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo...