La "fistola dell'inferno", il Faraone e la lontra

"La Fistola dell'Inferno.... delle volte spara in alto", riferendosi al getto d'acqua che esce da queste cavità sotterranee quando sono al massimo della pressione. Carlo Palumbo così esordisce in un video che ho rintracciato su youtube. Carlo racconta che gli speleologi sono entrati per circa 12 metri nella fistola e che oltre non sono potuti andare in quanto il passaggio si restringe impedendo di proseguire l'esplorazione. La fistola è un collegamento tra l'interno e l'esterno de La Raia del Pedale m. 1521, sotto al quale monte i geologi ritengono che vi sia un lago sotterraneo.
Carlo ai suoi uditori venuti a Rofrano per visitare la "Fistola dell'Inferno" spiega  pressapoco la funzione che ha il lago sotterraneo sulla fistola e l'ambiente circostante, spiegando anche l'importante servizio di fornitura idrica che offre alle migliaia di cittadini che vivono in fondo alla Valle del Mingardo. Inoltre la "Fistola dell'Inferno" alimenta anche il torrente Faraone il quale a sua volta è affluente del fiume Mingardo dal quale prende il nome la valle citata poc'anzi.

  • Ultimo aggiornamento il .

La natura non è un posto da visitare è casa nostra !

Conto alla rovescia per i primi 10 anni di Tele Rofrano

Giorni
:
Ore
:
Minutu
:
Secondi
Nello Stato Italiano non sussiste alcun obbligo di registrazione per i blog amatoriali in quanto questi sono un espressione delle libertà riconosciute dalla Carta Costituzionale art.4 c.2 e art. 21 c.1., Cass. sent. n. 31022/2015, Tar Lazio, sent. n. 9841/17 . Per alcuni strumenti di questo blog non sono applicativi filtri preventivi leggi informativa Le opere elaborate dagli autori di Tele Rofrano sono distribuite con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Per ogni richiesta di elaborazione di contenuti di terze parti è necessario contattare i rispettivi autori. Eventuali richieste di rettifica o eliminazione di contenuti anche per errore e/o distrazione inseriti nel blog è possibile scrivere ai contatti di posta elettronica sotto indicati. L'utente che utilizza le informazioni contenute nel blog è invitato a verificarne l'esattezza o al confronto con altre fonti. Per eventuali segnalazioni e comunicazioni importanti scrivere all'indirizzo di posta elettronica certifica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , posta elettronica ordinaria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo...