Rofrano vetere: cartografia e altri cenni

Prima della cartografia zannoniana il Regno di Napoli disponeva di una documentazione prevalentemente di tipo corografica, basata sulle mappe del Magini prodotte nella prima metà del XVI secolo ed, a loro volta, basate sulla cartografia di Mario Cartaro e Nicolò Antonio Stgliola, astronomo e matematico nolano. La cartografia del Magini e, qui, di Domenico de Rossi, presentano numerose omissioni ed errori nella identificazione dei toponimi; le mappe evidenziano la modalità tradizionale di rappresentare il paesaggio attraverso una orografia a cumuli di talpa.
La mappa è del 1714, stampata a Roma, e riporta una simbologia specifica per evidenziare il ruolo e la funzione degli insediamenti, proporzionati alla importanza o dimensione che essi avevavo; inoltre accenna anche all'utilizzo del territorio indicando le grandi aree boscate.
Principaato Citra (estratto) Domenico De Rossi, Roma 1714.

da Storie di un fiume Cilentano: il Calore Salernitano


  • Ultimo aggiornamento il .

La natura non è un posto da visitare è casa nostra !

Conto alla rovescia per i primi 10 anni di Tele Rofrano

Giorni
:
Ore
:
Minutu
:
Secondi
Nello Stato Italiano non sussiste alcun obbligo di registrazione per i blog amatoriali in quanto questi sono un espressione delle libertà riconosciute dalla Carta Costituzionale art.4 c.2 e art. 21 c.1., Cass. sent. n. 31022/2015, Tar Lazio, sent. n. 9841/17 . Per alcuni strumenti di questo blog non sono applicativi filtri preventivi leggi informativa Le opere elaborate dagli autori di Tele Rofrano sono distribuite con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia. Per ogni richiesta di elaborazione di contenuti di terze parti è necessario contattare i rispettivi autori. Eventuali richieste di rettifica o eliminazione di contenuti anche per errore e/o distrazione inseriti nel blog è possibile scrivere ai contatti di posta elettronica sotto indicati. L'utente che utilizza le informazioni contenute nel blog è invitato a verificarne l'esattezza o al confronto con altre fonti. Per eventuali segnalazioni e comunicazioni importanti scrivere all'indirizzo di posta elettronica certifica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , posta elettronica ordinaria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo...